Con il risultato di 50 a 37 I Mida Achei Crotone conquistano la prima vittoria stagionale a Palermo, dopo un avvio di campionato incerto, in una partita che probabilmente passerà agli annali del football italiano tra quelle più lunghe mai disputate. Al Tommaso Natale Village l’incontro è iniziato alle 15.30, sotto il cocente sole palermitano, per poi terminare praticamente al buio, dopo quasi quattro ore di gioco, seppur la partita abbia una durata di soli 48 minuti effettivi.

Wayne Jacobs – Offensive Coordinator: “Siamo felici del risultato ottenuto e della nostra vittoria. I nostri ragazzi si sono preparati duramente per questa partita con la consapevolezza che avremmo dovuto vincere anche la prima contro Palermo. Credo che abbiamo fatto due ottime settimane di allenamenti e giocato molto bene nei primi tre quarti. Ad ogni modo, la concentrazione è ancora qualcosa su cui lavorare: concentrarci a finire il nostro avversario quando abbiamo salda la testa della partita. Mi assumo la piena responsabilità della nostra incapacità di chiudere la partita e di aver consentito a Palermo di costruire una rimonta. Detto questo, non abbiamo scuse, ma sono davvero contento di come duramente hanno lottato i nostri ragazzi, nel caldo torrido di Palermo e con tanti infortuni. So per certo che i nostri atleti hanno dato tutto ciò che avevano in campo, domenica, ed è proprio per questo che sono orgoglioso di essere il loro Coach. Sono altrettanto felice della nostra capacità di fermare il tentativo di rimonta degli Eagles con un turnover chiave e l’ultimo touchdown. Tutto questo è un ottimo punto di partenza per costruire il resto della stagione.”

Una partita che ha visto gli Achei giocare in sicurezza dal punteggio di 42 a 7, con azioni mirate a consumare il tempo e svoltesi prevalentemente con corse. I palermitani hanno lentamente colmato le distanze e gli Achei, in tutta risposta, hanno messo in cassaforte il risultato con l’ultimo touchdown pass su Pasquale Milano che ha sigillato lo score sul 50 a 37. Notevoli le prestazioni dei due fratelli Hutanu, giovani promesse del football crotonese, che hanno messo a tabellino parecchi punti e cambi di possesso chiave, insieme ai soliti Brugnano, De Gennaro ed un ritrovato Morrone.

Antonio Ierimonte, #21 – Cornerback: “Fantastica partita quella contro gli Eagles Palermo, sono stati una squadra molto tecnica e tenace fino alla fine. Grazie alla pressione delle linee di difesa noi defensive back siamo riusciti a fare un ottimo lavoro con 2 “pick-six” ed altri intercetti che hanno riconsegnato la palla al nostro attacco consentendo di consolidare il risultato. Fondamentale la nostra concentrazione che fino al termine dell’ultimo quarto è rimasta alta evitando che gli avversari potessero rimontare il risultato.”

Ora gli Achei andranno all-in nell’ultima partita di regular season per garantirsi l’accesso ai play-off. Appuntamento in “casa”, il 12 giugno prossimo, contro gli Elephants Catania, che si giocherà nuovamente al Curto di Catanzaro Lido, dopo la risposta negativa del Comune di Crotone per la disputa dell’incontro all’Ezio Scida.